Parlare nel sonno: sintomi, cause e rimedi

Parlare nel sonno è un fenomeno scientificamente noto come sonniloquio che vede coinvolti individui di tutte le età – dai bambini agli adulti – e che induce le persone a eseguire dialoghi o monologhi notturni, senza alcuna consapevolezza di ciò che dicono.

Parlare nel sonno

 

Si tratta di un problema piuttosto comune e, spesso, chi ne soffre, oltre a chiedersi se quali siano le cause, vuole sapere se esistono dei trattamenti specifici per risolverlo. Nel corso di questo articolo esamineremo entrambe le questioni, facendo il punto su ciò che la scienza è riuscita a chiarire in merito alle cause di questo problema e dando uno sguardo agli attuali metodi di trattamento.


 

1. Cosa si intende per sonniloquio
2. Perché si parla nel sonno: le cause
3. Come smettere di parlare mentre si dorme
4. Come trattare il parlare nel sonno in adulti e bambini

 

 

Cosa si intende per sonniloquio

Il sonniloquio è un fenomeno involontario che induce le persone a eseguire un discorso durante le ore di riposo. I sintomi di questa condizione possono variare notevolmente da una persona all’altra, con individui che creano dei veri e propri monologhi e altri che borbottano frasi incomprensibili o emettono forti grida.

Questo disturbo tende a manifestarsi come un evento raro e di breve durata (in genere non più di 30 secondi), rientrando tra i comportamenti anomali più comuni durante il sonno.

È interessante notare che quasi tutte le persone sperimentano almeno un episodio di sonniloquio nel corso della loro vita, facendo rientrare questa condizione all’interno di quelle maggiormente studiate dagli esperti di medicina del sonno.

Torna all’indice

 

 

 

Perché si parla nel sonno: le cause

A dispetto di quanto si potrebbe pensare, gli scienziati non sono ancora certi del fatto che il sonniloquio sia direttamente collegato ai sogni poiché ciò che hanno notato è che questo comportamento può manifestarsi in qualsiasi fase del sonno.

Nonostante i discorsi notturni siano innocui per la maggior parte delle persone, non mancano situazioni in cui questi possono indicare la presenza di un disturbo del sonno più grave come il REM behavior disorder (RBD), gli incubi notturni o la Night Eating Sindrome (NS-RED).

Ti potrebbe interessare anche:   La narcolessia: che cos’è e come si manifesta

Gli individui affetti da RBD spesso manifestano questo disturbo urlando ed eseguendo movimenti che risultano violenti (come calci e pugni). Ciò accade perché le persone mettono in scena quanto stanno sognando, senza avere alcun controllo sui movimenti esercitati.

Anche gli incubi notturni si caratterizzano per le urla, i movimenti bruschi e la difficoltà a svegliare chi ne soffre. Un aspetto interessante è che, tra i bambini affetti da incubi notturni, sono diversi i soggetti che tendono a parlare e a camminare nel sonno, mostrando un legame tra due diversi tipi di parasonnie, il sonniloquio e il sonnambulismo.

Per approfondire ulteriormente i disturbi del sonno nei bambini, leggi la guida che abbiamo dedicato all’argomento.

Infine, per quanto riguarda la Night Eating Sindrome (NS-RED), ovvero la sindrome che porta a mangiare mentre si dorme, quel che si può dire è che essa tende a essere strettamente collegata a problemi di sonniloquio.

Oltre a questi disturbi specifici, esistono anche altri fattori che possono portare a parlare nel sonno. Tra questi emergono:

  • l’uso di alcuni farmaci
  • lo stress emotivo
  • la febbre
  • disturbi della salute mentale
  • l’abuso di sostanze

Ognuno di questi fattori può contribuire o esacerbare i casi di sonniloquio, rendendo fondamentale una comprensione approfondita delle cause che generano il problema, così da poter procedere con un corretto trattamento.

Torna all’indice

 

 

Parlare durante il sonno può essere pericoloso?

Adulti o bambini che parlano nel sonno possono diventare pericolosi nel momento in cui manifestano tale problema in associazione ad altri disturbi del sonno più gravi, come ad esempio il REM behavior disorder. In effetti, i movimenti bruschi eseguiti durante la fase REM sono incontrollati e, chi giace nelle vicinanze, può subire degli urti più o meno violenti.

Torna all’indice

 

 

Come smettere di parlare mentre si dorme

Poiché la causa specifica del sonniloquio non è del tutto chiara, non esiste, ad oggi, una soluzione specifica per smettere di parlare mentre si dorme. Tuttavia, alle persone che vogliono provare a ridurre il più possibile questo problema, si consiglia di adottare questi comportamenti:

  • mantenere un ritmo costante di sonno/veglia, anche nei fine settimana
  • evitare la caffeina o altri stimolanti nelle ore pomeridiane e alla sera
  • concedersi il tempo necessario per rilassarsi, spegnendo le luci e mettendo da parte i dispositivi elettronici, almeno mezz’ora prima di andare a letto
  • esporsi regolarmente alla luce del giorno e trovare il tempo per fare attività fisica
  • creare uno spazio per il riposo adeguato e assicurarsi di dormire su un materasso comodo e confortante
Ti potrebbe interessare anche:   Paralisi del sonno: sintomi, cause e trattamenti

Torna all’indice

 

 

Come trattare il parlare nel sonno in adulti e bambini

Nel caso in cui il sonniloquio si rivelasse una fonte di ansia o di stress, la soluzione migliore è quella di rivolgersi a uno specialista del sonno, così da ottenere un’analisi più dettagliata del problema e indagare su possibili disturbi ad esso correlati.

In certe situazioni, potrebbe essere necessario adottare un trattamento specifico, non solo per ridurre la frequenza del sonniloquio, ma anche per migliorare la qualità del sonno e della vita stessa. Per chi è alla ricerca di una soluzione comoda e affidabile può rivolgersi a Sonnocare, il centro specializzato nei disturbi del sonno che offre la possibilità di eseguire l’esame del sonno a domicilio, permettendo di risparmiare tempo prezioso e di affrontare il problema in un ambiente familiare e confortevole.

Sonnocare si avvale della collaborazione dei migliori medici specializzati nei disturbi del sonno, garantendo un’assistenza di alta qualità e una diagnosi accurata. Prenota ora la tua polisonnografia a domicilio e individua velocemente la soluzione adatta a garantirti notti tranquille e serene.

 

Fonti e riferimenti

Prevalence of different parasomnias in the general population, Bjørn Bjorvatn , Janne Grønli, Ståle Pallesen, PMID: 21093361 [Pubmed]

What Does the Sleeping Brain Say? Syntax and Semantics of Sleep Talking in Healthy Subjects and in Parasomnia Patients, AIsabelle Arnulf, MD, PhD, Ginevra Uguccioni, PhD, Frederick Gay, MD, PhD, Etienne Baldayrou, MS, Jean-Louis Golmard, MD, Frederique Gayraud, PhD, Alain Devevey, PhD  [Oxford Academic]

Dream-enacting behaviors in a normal population, Tore Nielsen 1, Connie Svob, Don Kuiken, PMID: 20041599 [PubMed]

Sonnocare è un centro che si occupa di Medicina del Sonno specializzato nella cura dei disturbi del sonno. Il centro svolge attività ed esami per la diagnosi e la definizione dell’iter terapeutico delle principali patologie del sonno. Se ha bisogno di prenotare un esame scrivici o chiama direttamente la nostra segreteria al numero +39 081 3779573.          

SCRIVICI

 

Related Posts