La roncopatia: che cos’è, quali sono le cause e come trattare un disturbo molto comune e diffuso

Quali sono le implicazioni sulla salute non solo nei soggetti russatori ma anche ai partner di letto o ai compagni di stanza di un disturbo molto comune e diffuso ma molto spesso sottovalutato.

Roncopatia notturna

La roncopatia, nota anche come russamento, è una condizione caratterizzata da rumori respiratori anomali durante il sonno. È causata dalla vibrazione delle strutture delle vie aeree superiori, compresi i tessuti molli del palato, della lingua e delle tonsille, a causa del rilassamento muscolare durante il periodo di riposo notturno. Il russare di una persona può variare da una notte all’altra. La gravità e le implicazioni sulla salute possono variare; il russamento può essere lieve, occasionale e non preoccupante, oppure può essere il segno di un grave disturbo respiratorio del sonno sottostante.

La roncopatia è un disturbo del sonno piuttosto diffuso poiché si riscontra nel 57% degli uomini e nel 40% delle donne. Inoltre la sua frequenza aumenta con l’avanzare dell’età. Tuttavia, le stime sulla sua diffusione possono variare notevolmente poiché la percezione del russare da parte del partner è soggettiva. A meno che qualcun altro non lo fa presente, la maggior parte delle persone che russano non ne è consapevole. Questo potrebbe spiegare perché l’apnea del sonno è sottodiagnosticata. Russare può avere inoltre notevoli conseguenze sociali poiché può causare conflitti tra partner o coinquilini. Il forte e continuo russamento può disturbare il sonno del compagno di letto o di stanza.

Conoscere le basi sul russamento, inclusa la sua causa, quando è pericoloso e come trattarlo, può favorire una migliore salute ed eliminare una causa comune di disturbo del sonno.
 

 

1. Che cos’è la roncopatia 
2. Quali sono i fattori di rischio della roncopatia? 
3. Quali sono i rischi per la salute legati alla roncopatia?
4. Il russamento è pericoloso?
5. Valutazione clinica e strumentale della roncopatia
6. Quali sono i trattamenti della roncopatia?
7. Roncopatia: cosa fare e come gestire il disturbo.

 

 

 

Che cos’è la roncopatia

Durante il sonno, i muscoli delle vie aeree si rilassano, provocando un restringimento del flusso d’aria e un aumento della resistenza al passaggio dell’aria. Quando l’aria inalata e esalata attraversa questi tessuti rilassati, si verificano turbolenze e vibrazioni che generano il caratteristico rumore del russamento.

 

Fisiopatologia del russamento notturno

Il russare è causato quindi dalle vibrazioni dei tessuti molli presenti nel rinofaringe, in particolare del palato molle, che sono indotte dal flusso d’aria durante la respirazione durante il sonno. Mentre una persona inspira ed espira, l’aria in movimento fa vibrare i tessuti e produce rumore. Come accade per ogni struttura che si muove a causa dell’aria, le vibrazioni delle strutture nel rinofaringe sono influenzate da diversi fattori, tra cui la dimensione e la rigidità delle strutture anatomiche, la presenza di altre strutture nelle vie aeree, la velocità e la direzione del flusso d’aria.
Il russare è più comune nei pazienti in cui le vie aeree sono già compromesse da fattori strutturali, come la micrognazia o la retrognazia (che riguardano la forma del mento), la deviazione del setto nasale, la rinite che causa gonfiore dei tessuti, l’obesità, la macroglossia (ingrossamento della lingua), un palato molle allargato e le pareti faringee laterali ingrossate.
Alcune persone sono più inclini a russare a causa delle dimensioni e della forma dei muscoli e dei tessuti nel loro collo. In altri casi, un rilassamento eccessivo dei tessuti o un restringimento delle vie aeree possono portare al russamento.

Torna all’indice

 

 

Quali sono i fattori di rischio della roncopatia?

La roncopatia non trattata può portare a una serie di complicanze a lungo termine. La presenza di apnea ostruttiva del sonno non diagnosticata o non trattata può aumentare il rischio di problemi cardiaci, ipertensione, diabete, ictus, e può influire negativamente sulla qualità della vita generale. Inoltre, la roncopatia non trattata può causare disturbi del sonno cronici, affaticamento diurno, sonnolenza, difficoltà di concentrazione e irritabilità. 

Esempi di fattori di rischio associati alla roncopatia includono:

    •         Obesità
    •         Consumo di alcol
    •         Uso di farmaci sedativi
    •         Congestione nasale cronica
    •         Tonsille, lingua o palato molle ingrossati
    •         Setto nasale deviato o polipi nasali
    •         Mascella piccola o arretrata
    •         Gravidanza
    •         Menopausa (donne)

La roncopatia inoltre può anche essere associata a condizioni più gravi come l’apnea ostruttiva del sonno (OSAS). L’OSAS si verifica quando il flusso d’aria è così ostacolato che si interrompe brevemente la respirazione durante il sonno, portando a risvegli frequenti e a una ridotta ossigenazione del corpo. È importante cercare una valutazione e un trattamento adeguati se si sospetta di avere roncopatia.

Torna all’indice

 

 

Quali sono i rischi per la salute legati alla roncopatia?

Il russamento notturno può essere più di un semplice fastidio rumoroso durante il sonno. Se non trattato, può portare a complicazioni serie per la salute. La roncopatia infatti può essere un segno delle apnea ostruttiva del sonno (OSAS) che non solo influisce sulla qualità del sonno, ma può anche aumentare il rischio di sviluppare problemi cardiaci (scompenso cardiaco e/o la presenza di fibrillazione atriale), ipertensione, diabete, ictus, depressione, reflusso gastroesofageo, obesità.

Torna all’indice

 

 

Il russamento è pericoloso?

Se il russamento è pericoloso dipende dal suo tipo, dalla gravità e dalla frequenza.

Russamento lieve: Il russamento lieve e occasionale è normale e di solito non richiede test o trattamenti medici. Il suo impatto principale riguarda il partner o il coinquilino che potrebbero essere disturbati dal rumore occasionale.

Russamento primario: Il russamento primario si verifica più di tre notti a settimana. A causa della sua frequenza, è più disturbante per i partner a letto. Tuttavia, di solito non viene considerato un problema di salute a meno che non ci siano segni di interruzioni del sonno o apnea del sonno, nel qual caso potrebbero essere necessari test diagnostici.

Russamento correlato all’apnea ostruttiva del sonno: Il russamento associato all’OSA è più preoccupante dal punto di vista della salute. Se l’OSA non viene trattata, può avere conseguenze significative per il sonno e la salute complessiva di una persona. L’OSA non trattata è associata a pericolosa sonnolenza diurna e gravi condizioni di salute, tra cui problemi cardiovascolari, ipertensione, diabete, ictus e depressione.

Torna all’indice

 

 

Valutazione clinica e strumentale della roncopatia

Dal punto di vista clinico, la valutazione della roncopatia coinvolge l’anamnesi del paziente, l’esame obiettivo delle vie aeree superiori e, in alcuni casi, l’utilizzo di esami diagnostici come la polisonnografia, che registra i parametri respiratori durante il sonno.

Ti potrebbe interessare anche:   Apnea notturna e patente di guida. Cosa prevede la legge. La durata di rinnovo della patente per soggetti con OSAS

L’obiettivo principale è individuare i russatori che presentano un alto rischio di apnea ostruttiva del sonno. Molti russatori non soffrono di apnea ostruttiva del sonno, ma la maggior parte dei pazienti affetti da questa condizione russa (sebbene la percentuale esatta non sia nota).

Poiché alcuni importanti sintomi dell’apnea ostruttiva del sonno possono essere riconosciuti inizialmente da persone diverse dal paziente stesso, quando possibile, è consigliabile intervistare i compagni di letto o di stanza.

La storia clinica attuale deve valutare anche la gravità del russare, inclusa la frequenza, la durata e l’intensità. Inoltre, è importante annotare il livello di percezione del russare da parte del compagno di letto.

La valutazione dei sintomi dovrebbe cercare segni suggerenti di apnea ostruttiva del sonno, come la presenza di disturbi del sonno ed in particolare il numero di risvegli durante la notte e episodi di soffocamento o apnee osservate dal compagno di letto, mal di testa al mattino, sonnolenza giornaliera, cattiva qualità del sonno.

 

La visita specialistica e l’esame obiettivo

La visita specialistica, è necessaria per la valutazione da parte di un medico del naso e della bocca e per individuare eventuali segni di ostruzione. In alcune situazioni lo specialista può ritenere utile anche la classificazione secondo la scala di Mallampati. La visita, inoltre è necessaria la misurazione dell’altezza e del peso, insieme al calcolo dell’indice di massa corporea (IMC) del paziente.

I segni dell’istruzione che lo specialista valuta includono:

  •       Presenza di polipi nasali e turbinati gonfi
  •       Palato alto e stretto
  •       Ingrandimento di lingua, tonsille, palato molle, pareti laterali della faringe o ugola
  •       Micrognazia o retrognazia (ritrazione del mento)

I segnali di allarme che possono essere motivo di particolare preoccupazione prendono in considerazione lecefalee mattutine, il valore alto di IMC, valore altro del punteggio di sonnolenza (questionario di Epworth), l’ipertensione, il russamento costante e molto forte.

La valutazione clinica non è esaustiva per la diagnosi di apnea ostruttiva del sonno, ma può fornire indicazioni. I segni di allarme sono chiaramente correlati all’apnea ostruttiva del sonno. Tuttavia, tutti questi sintomi si manifestano su un continuum e non c’è un accordo generale sul loro peso relativo. Tuttavia, maggiore è il numero e la gravità dei sintomi, maggiore è la probabilità di apnea ostruttiva del sonno.

 

Esami strumentali per una valutazione del russamento e apnee del sonno

Gli esami strumentali sono raccomandati quando si sospetta una diagnosi di apnea ostruttiva del sonno. L’esame fondamentale è la polisonnografia, che può essere effettuata in laboratorio o a domicilio. La polisonnografia deve essere richiesta quando il sospetto clinico di apnea ostruttiva del sonno è significativo. Tuttavia, poiché il russare è così comune, la polisonnografia, in particolare il test domiciliare, che è meno costoso, può essere utilizzata più ampiamente e dovrebbe essere considerata anche quando il sospetto clinico di apnea ostruttiva del sonno è più basso.

Le persone senza sintomi o segni di disturbi del sonno diversi dal russamento potrebbero non necessitare di una polisonnografia.

Torna all’indice

 

 

Quali sono i trattamenti della roncopatia? 

Il trattamento che può aiutare a smettere di russare dipende dalla natura del russamento e dai tipi di problemi che causa.

Per le persone con russamento occasionale o primario, potrebbe non essere necessario alcun trattamento a meno che non disturbi il sonno della persona o di chi vive con essa. In quei casi, i trattamenti tendono ad essere più semplici e meno invasivi. Le persone con apnea del sonno di solito hanno bisogno di trattamenti più impegnativi.

I tipi di trattamenti includono cambiamenti dello stile di vita, dispositivi per il russamento, esercizi per la bocca, dispositivi di pressione positiva delle vie aeree (CPAP/Bipap) e interventi chirurgici. Il medico della persona è nella migliore posizione per descrivere i pro e i contro di qualsiasi trattamento nel loro caso specifico.

 

Cambiamenti dello stile di vita

I cambiamenti dello stile di vita possono aiutare a smettere di russare, e in alcuni casi, potrebbe non essere necessario alcun altro trattamento. Anche quando vengono prescritti altri trattamenti, i cambiamenti dello stile di vita vengono spesso ancora raccomandati.

Mantenere un peso sano: L’eccesso di peso o l’obesità sono fattori di rischio per il russamento e l’apnea del sonno, quindi mantenere un peso sano può essere un passo importante contro il russamento.

Limitare l’uso di alcol e sedativi: L’alcol è un frequente promotore del russamento e i farmaci sedativi possono scatenare il russamento.

Modificare la posizione del sonno: Dormire sulla schiena rende più facile che le vie aeree si ostruiscano. Potrebbe essere necessario del tempo per abituarsi a una diversa posizione del sonno, ma può essere un cambiamento utile.

Sollevare la testa del letto: Elevare la parte superiore del letto con piedistalli, un cuscino a cuneo o una struttura regolabile può aiutare a ridurre il russamento.

Ridurre la congestione nasale: Prendere misure per eliminare le allergie o altre cause di congestione nasale può contrastare il russamento. Le strisce respiratorie che si applicano sul naso possono aiutare ad aprire le vie respiratorie durante la notte, così come i dilatatori nasali interni.

 

Dispositivi per il russamento

Un dispositivo per il russamento aiuta a mantenere la lingua o la mascella in una posizione stabile per prevenire l’ostruzione delle vie aeree durante il sonno. Ci sono due tipi principali di dispositivi per il russamento.

Dispositivi di avanzamento mandibolare: Funzionano mantenendo la mandibola inferiore in avanti. Molti di essi sono regolabili in modo da poter trovare una vestibilità più confortevole ed efficace.

Dispositivi di trattenimento della lingua: Questi dispositivi aiutano a mantenere la lingua nella posizione corretta in modo che non scivoli verso la gola.

I dispositivi CPAP sono ancora considerati il trattamento di riferimento per l’apnea del sonno. Tuttavia, mentre alcune persone possono utilizzare una macchina CPAP comodamente, altre possono trovare il dispositivo fastidioso, specialmente se la macchina è rumorosa o se la maschera si adatta male. Gli apparecchi orali su misura sono spesso un’alternativa adeguata per i pazienti con OSA che non tollerano la CPAP. I dispositivi di avanzamento mandibolare, in particolare, hanno dimostrato di essere efficaci nel trattamento del russamento e dell’OSA lieve o moderata. È importante consultare un medico per sviluppare il miglior piano di trattamento.

 

Esercizi per la bocca

Il rilassamento dei muscoli intorno alle vie aeree rende più probabile che una persona russi. Gli esercizi per rafforzare la bocca, la gola e la lingua possono aiutare a ridurre il russamento. Un logopedista o un specializzato può insegnare una serie di esercizi che mirano a rafforzare i muscoli coinvolti nel russamento.

Ti potrebbe interessare anche:   CPAP e ventilazione notturna: che cos’è e come si effettua

 

Interventi chirurgici 

L’intervento chirurgico può essere considerato come un’opzione per il trattamento della roncopatia e dell’apnea del sonno grave quando altri trattamenti non sono riusciti o non sono adatti. Ci sono diversi tipi di interventi chirurgici che possono essere eseguiti, tra cui:

 Uvulopalatofaringoplastica (UPPP): Rimozione della tonsilla, del palato molle e dell’ugola per ampliare le vie aeree.

Settoplastica: Correzione del setto nasale deviato per migliorare il flusso d’aria nasale.

Chirurgia dei tessuti molli: Rimozione dei tessuti eccessivi nel collo o nella parte posteriore della gola per ridurre l’ostruzione delle vie aeree.

Procedura di stimolazione nervosa: L’impianto di un dispositivo che stimola il nervo ipoglosso per prevenire il collasso delle vie aeree durante il sonno.

È importante notare che la chirurgia comporta rischi e non è adatta a tutti. Sarà necessaria una valutazione medica accurata per determinare se l’intervento chirurgico è l’opzione migliore.

Torna all’indice

 

Roncopatia: cosa fare e come gestire il disturbo.

Di seguito alcune utili consigli da poter adottare quando si è affetti da roncopatia notturna. 

 

Come posso migliorare la qualità del sonno se soffro di roncopatia?

Ci sono alcune misure che si possono adottare per migliorare la qualità del sonno se si è affetti da roncopatia. È possibile provare a dormire in posizione laterale anziché sulla schiena o utilizzare cuscini o dispositivi per sollevare la testa e il busto durante il sonno. È necessario evitare l’alcol e i sedativi prima di coricarsi e mantenere un ambiente di sonno confortevole e silenzioso.

 

Esercizi e terapie specifiche che possono aiutare a ridurre la roncopatia

Alcuni esercizi specifici per rinforzare i muscoli delle vie aeree e della lingua possono essere utilizzati per ridurre la roncopatia. Questi esercizi, noti come esercizi di roncopatia o terapia miofunzionale, possono aiutare a migliorare il tono muscolare e a ridurre l’ostruzione delle vie aeree durante il sonno. Tuttavia, è consigliabile consultare un professionista sanitario qualificato prima di iniziare qualsiasi terapia o esercizio specifico.

 

Quando consultare un medico specialista per il russamento?

È importante parlare con un medico se ci sono segni di possibile apnea del sonno:

    • Russamento con suoni di ansimare, soffocare o russare
    • Russamento molto forte o fastidioso
    • Obesità o aumento di peso recente
    • Sonnolenza diurna
    • Mancanza di concentrazione o acume mentale
    • Mal di testa e congestione al mattino
    • Pressione sanguigna alta
    • Digrignamento dei denti durante la notte
    • Minzione frequente durante la notte

Se hai notato uno di questi segni, è importante affrontare il problema con un medico specialista che possa determinare se sono necessari ulteriori esami o trattamenti.

 

Qual è la differenza tra roncopatia e apnea ostruttiva del sonno?

L’apnea del sonno ostruttiva (OSA) è un disturbo respiratorio in cui le vie aeree si ostruiscono o collassano durante il sonno, causando interruzioni ripetute della respirazione.

La roncopatia è caratterizzata dal rumore forte e continuo durante il sonno, mentre l’apnea ostruttiva del sonno si manifesta con episodi di respirazione interrotta durante il sonno, spesso accompagnati da risvegli improvvisi.

Il russamento è uno dei sintomi più comuni dell’OSA, ma non tutte le persone che russano hanno l’OSA. Il russamento correlato all’OSA tende ad essere forte e suona come se una persona stesse soffocando, ansimando o russando. Le apnee disturbano il sonno e spesso altera l’equilibrio tra ossigeno e anidride carbonica nel corpo. Il russamento più lieve, spesso chiamato russamento primario, si verifica frequentemente ma non provoca questi altri effetti.

 

Quali sono le implicazioni del russamento durante la gravidanza?

Durante la gravidanza, il russamento può essere particolarmente problematica a causa dei cambiamenti fisiologici nel corpo della donna. Il rilassamento dei muscoli e dei tessuti delle vie aeree può causare un aumento del russare e dei disturbi del sonno. La roncopatia non trattata durante la gravidanza può influire sulla qualità del sonno della madre, aumentare il rischio di ipertensione gestazionale e avere un impatto negativo sul benessere generale.

 

Esistono esercizi o terapie specifiche che possono aiutare a ridurre la roncopatia?

Alcuni esercizi specifici per rinforzare i muscoli delle vie aeree e della lingua possono essere utilizzati per ridurre la roncopatia. Questi esercizi, noti come esercizi di roncopatia o terapia miofunzionale, possono aiutare a migliorare il tono muscolare e a ridurre l’ostruzione delle vie aeree durante il sonno. Tuttavia, è consigliabile consultare un professionista sanitario qualificato prima di iniziare qualsiasi terapia o esercizio specifico.

 

In conclusione, il russamento può essere causato da una serie di fattori e le sue implicazioni sulla salute possono variare. Se il russamento è un problema per se stesso o per il tuo partner, consulta un medico specialista per una valutazione e una discussione sui possibili trattamenti. Un medico sarà in grado di valutare la gravità del tuo russamento, diagnosticare eventuali disturbi sottostanti e consigliarti le migliori opzioni di trattamento.

Torna all’indice

 

 

 

Fonti e riferimenti

Heavy snorer disease: from snoring to the sleep apnea syndrome–an overview. Lugaresi E, Plazzi G. Respiration. 1997;64 Suppl 1:11-4. doi: 10.1159/000196730. PMID: 9380955 Review. [PubMed]

Obstructive sleep apnoea in adults presenting with snoring. Woodhead CJ, Davies JE, Allen MB.Clin Otolaryngol Allied Sci. 1991 Aug;16(4):401-5. doi: 10.1111/j.1365-2273.1991.tb00958.x.PMID: 1934559  [PubMed]

Snoring, apnea and nasal resistance in men and women. Metes A, Ohki M, Cole P, Haight JS, Hoffstein V. J Otolaryngol. 1991 Feb;20(1):57-61. PMID: 2030540 [PubMed]

Effects of demographic and sleep-related factors on snoring sound parameters. Zhengfei Huang, Frank Lobbezoo, Joost W. Vanhommerig, Catherine M.C. Volgenant, Nico de Vries, Ghizlane Aarab, Antonius A.J. Hilgevoord.  Sleep Medicine, Volume 104, April 2023, Pages 3-10

Effect of the external nasal dilator Breathe Right on snoring. Todorova A, Schellenberg R, Hofmann HC, Dimpfel W. Eur J Med Res. 1998 Aug 18;3(8):367-79. PMID: 9707518 Clinical Trial. [PubMed]

Introduction to the mechanism of obstructive sleep apnoea and snoring. Simonds AK.Monaldi Arch Chest Dis. 1998 Dec;53(6):617-20.PMID: 10063332 Review. No abstract available. [PubMed]

 

 

Sonnocare è un centro che si occupa di Medicina del Sonno specializzato per la cura dei disturbi del sonno. Il centro svolge attività ed esami per la diagnosi e la definizione dell’iter terapeutico delle principali patologie del sonno. Se ha bisogno di prenotare un esame scrivici o chiama direttamente la nostra segreteria al numero +39 081 3779573.          

SCRIVICI

 

Related Posts