L’esame per la diagnosi dei disturbi del sonno presso il domicilio del paziente. Come funziona la polisonnografia a domicilio

Il sonno occupa un terzo della nostra giornata ed è una funzione biologica elementare. Numerosi studi identificano la funzione del sonno nel recupero fisico, nella facilitazione delle funzioni motorie e nel consolidamento dell’apprendimento della memoria. Appare quindi comprensibile l’importanza di un buon riposo per il recupero delle energie fisiche e psichiche consumate del nostro corpo.

La polisonnografia è un esame strumentare notturno non invasivo che serve a monitorare durante il riposo notturno una serie di parametri fisiologici. Negli ultimi anni c’è stato un notevole interesse nell’approfondire tutti gli aspetti di tale esame a seguito della costante crescita di interesse verso i disturbi respiratori durante sonno. L’attenzione inoltre è stata rivolta anche ad aspetti organizzativi con la polisonnografia a domicilio per facilitare lo svolgimento dell’esame ed evitare disagi ai pazienti.

Il polisonnigrafo e l’evoluzione strumentale

Fino a non molto tempo fa l’unico modo per diagnosticare le patologie correlata ai disturbi del sonno era effettuare l’esame polisonnografico in ospedale,  passando l’intera notte sotto osservazione. Il ricovero ospedaliero comunque costringeva il paziente a dormire almeno una notte in un ambiente poco familiare e del tutto inusuale. L’esame inoltre veniva effettuato con uno strumento chiamato polisonnigrafo formato principalmente da un registratore e molti sensori collegati al registratore tramite una miriadi di cavi posizionati sul paziente. I sensori venivano utilizzati per registrare durante il sonno determinati parametri cardiologici, respiratori e neurologici. Pertanto la strumentazione primordiale non garantiva un sonno tranquillo e continuo al soggetto. L’evoluzione tecnologia dei polisonnigrafi sempre più evoluti, accurati e miniaturizzati ha permesso di abbattere drasticamente i limiti strumentali. Inoltre l’introduzione dell’esecuzione a domicilio ha permesso di evitare disagi in cui il paziente poteva incorrere effettuando l’esame in ospedale.

Artefatti di segnale del tracciato polisonnografico

Gli artefatti sono segnali estranei originati sia dal paziente ma anche dagli strumenti di registrazione derivati da uno o più parametri. Esempi possono essere il mal-posizionamento delle bande toraciche-addominali che possono cambiare di posizione durante gli spostamenti del paziente od essere alterati dalla interposizione delle mani. Oppure quando ampi movimenti del corpo durante la notte impediscono di riconoscere le tracce dei segnali sottostanti (artefatto da movimento). Queste situazione possono causare seri problemi di interpretazione da parte degli specialisti e solo quelli con elevata esperienza e competenza possono comprendere appieno la natura del tracciato polisonnografico.

La polisonnografia a domicilio del paziente

L’esame polisonnografico può essere eseguito anche presso il domicilio del paziente; tale servizio da un lato riduce al minimo lo stress consentendo al paziente di dormire tranquillamente, dall’altro permette di avere un risultato quanto più affidabile possibile. Infatti l’esame a domicilio risulta una condizione favorevole per il paziente perché garantisce il sonno tranquillo e continuo in condizioni simili a quelle di ogni notte, nella propria stanza e senza disturbi esterni evitando tutti i vari disagi psicologici e fisici che l’esame può arrecare. Inoltre l’utilizzo di polisonnigrafi sempre più piccoli, meno ingombranti e più accurati permette di ottenere un tracciato quanto più affidabile possibile.

Se hai necessità di effettuare una polisonnografia oppure vuoi indagare sui sintomi dei tuoi disturbi del sonno, effettuiamo l’esame polisonnografico a domicilio in tutta la Campania nei seguenti comuni e nelle relative provincie: NapoliCasertaBenevento, SalernoAvellino.  Seleziona la tua città o la tua provincia per tutte le informazioni.

L’esame per la diagnosi dei disturbi del sonno presso il domicilio del paziente. Come funziona la polisonnografia a domicilio

Il sonno occupa un terzo della nostra giornata ed è una funzione biologica elementare. Numerosi studi identificano la funzione del sonno nel recupero fisico, nella facilitazione delle funzioni motorie e nel consolidamento dell’apprendimento della memoria. Appare quindi comprensibile l’importanza di un buon riposo per il recupero delle energie fisiche e psichiche consumate del nostro corpo.

La polisonnografia è un esame strumentare notturno non invasivo che serve a monitorare durante il riposo notturno una serie di parametri fisiologici. Negli ultimi anni c’è stato un notevole interesse nell’approfondire tutti gli aspetti di tale esame a seguito della costante crescita di interesse verso i disturbi respiratori durante sonno. L’attenzione inoltre è stata rivolta anche ad aspetti organizzativi con la polisonnografia a domicilio per facilitare lo svolgimento dell’esame ed  evitare disagi ai pazienti.

Il polisonnigrafo e l’evoluzione strumentale

Fino a non molto tempo fa l’unico modo per diagnosticare le patologie correlata ai disturbi del sonno era effettuare l’esame polisonnografico in ospedale,  passando l’intera notte sotto osservazione. Il ricovero ospedaliero comunque costringeva il paziente a dormire almeno una notte in un ambiente poco familiare e del tutto inusuale. L’esame inoltre veniva effettuato con uno strumento chiamato polisonnigrafo formato principalmente da un registratore e molti sensori collegati al registratore tramite una miriadi di cavi posizionati sul paziente. I sensori venivano utilizzati per registrare durante il sonno determinati parametri cardiologici, respiratori e neurologici. Pertanto la strumentazione primordiale non garantiva un sonno tranquillo e continuo al soggetto. L’evoluzione tecnologia dei polisonnigrafi sempre più evoluti, accurati e miniaturizzati ha permesso di abbattere drasticamente i limiti strumentali. Inoltre l’introduzione dell’esecuzione a domicilio ha permesso di evitare disagi in cui il paziente poteva incorrere effettuando l’esame in ospedale.

Artefatti di segnale del tracciato polisonnografico

Gli artefatti sono segnali estranei originati sia dal paziente ma anche dagli strumenti di registrazione derivati da uno o più parametri. Esempi possono essere il mal-posizionamento delle bande toraciche-addominali che possono cambiare di posizione durante gli spostamenti del paziente od essere alterati dalla interposizione delle mani. Oppure quando ampi movimenti del corpo durante la notte impediscono di riconoscere le tracce dei segnali sottostanti (artefatto da movimento). Queste situazione possono causare seri problemi di interpretazione da parte degli specialisti e solo quelli con elevata esperienza e competenza possono comprendere appieno la natura del tracciato polisonnografico.

La polisonnografia a domicilio del paziente

L’esame polisonnografico può essere eseguito anche presso il domicilio del paziente; tale servizio da un lato riduce al minimo lo stress consentendo al paziente di dormire tranquillamente, dall’altro permette di avere un risultato quanto più affidabile possibile. Infatti l’esame a domicilio risulta una condizione favorevole per il paziente perché garantisce il sonno tranquillo e continuo in condizioni simili a quelle di ogni notte, nella propria stanza e senza disturbi esterni evitando tutti i vari disagi psicologici e fisici che l’esame può arrecare. Inoltre l’utilizzo di polisonnigrafi sempre più piccoli, meno ingombranti e più accurati permette di ottenere un tracciato quanto più affidabile possibile.

Se hai necessità di effettuare una polisonnografia oppure vuoi indagare sui sintomi dei tuoi disturbi del sonno, effettuiamo l’esame polisonnografico a domicilio in tutta la Campania nei seguenti comuni e nelle relative provincie: NapoliCasertaBenevento, SalernoAvellino.  Seleziona la tua città o la tua provincia per tutte le informazioni.

Polisonnografia a domicilio

PRENOTAZIONE
Contattaci e scegli il giorno per effettuare l’esame

ESAME
Consegna del polisonnigrafo ed utilizzo per la notte

RITIRO DELLA STRUMENTAZIONE
Un nostro incaricato ritornerà presso il vostro domicilio per ritirare il polisonnigrafo

DIAGNOSI
Analisi del tracciato e referto del medico specialista